AUMENTO IVA. come fare per ….


Per le cessioni di beni la regola generale fa riferimento alla data di spedizione/consegna del bene: di conseguenza i beni spediti/consegnati entro il 30/9/2013, anche se non ancora fatturati, saranno soggetti all’aliquota del 21%. I beni consegnati a partire dal 1 ottobre 2013 saranno invece soggetti  all’aliquota del 22%. Per le prestazioni di servizi invece rileva il momento del pagamento. I pagamenti effettuati fino al 30/9/2013 sconteranno l’aliquota del 21% mentre quelli successivi quella del 22%.
Fatture già emesse. In questo caso, rileva il momento di emissione della fattura a prescindere dalle regole generali di cui ai due punti precedenti. Quindi prestazioni di servizi, non pagate ma già fatturate, continueranno a scontare l’aliquota IVA indicata in fattura. Fatture pro forma/avvisi di parcella. Questi sono documenti NON fiscali ma solo “pro memoria” di comodità. Di conseguenza un simile documento dovrà essere rettificato con l’indicazione dell’IVA corretta secondo le regole generali previste per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi.
Acconti. Per gli acconti già versati continua ad applicarsi l’aliquota vigente al momento del pagamento. Il saldo avverrà invece con l’aliquota nuova.

winfatture Winfatture
Software Fatture DDT – Fatture immediate e differite Preventivi – Ordini – Emissione fattura/DDT Automatica da ordine cliente o preventivo – statistiche Gestione RiBa / Crediti, estratti conto filtrabili
wingest WinGest Gestionale
personalizzabile sulle tue esigenze magazzino Preventivi Ordini DDT Fatture – Riba – Estratti Conto Statistiche genera cataloghi cartacei con un click pubblichi su web ed aggiorni il tuo catalogo virtuale o e.commerce 
Share Button