Facebook, vietato nascondersi


facebbokGli utenti del sito californiano non potranno più scomparire dai risultati di ricerca per nome e cognome. Alle impostazioni dei livelli di visibilità delle timeline il compito di difendere la privacy

Roma – Le ultime modifiche alla gestione delle timeline non piaceranno affatto agli attivisti per la privacy digitale e a coloro che tengono alla propria riservatezza. Facebook ha deciso di eliminare l’opzione che permette ai suoi utenti di nascondersi al vasto pubblico social, ovvero eliminando il proprio nome-profilo dalla lista dei risultati dalla ricerca degli amici in blu.
Con l’adozione del cosiddetto social graph, la piattaforma californiana ha ormai puntato sulle attività di ricerca basate su interessi, like e gusti personali. Gli utenti nascosti non rientrano nei piani del sito di Menlo Park, le cui nuove policy imporranno ai singoli profili di apparire dalla ricerca per nome e cognome nel box di ricerca per persone, luoghi e oggetti.
In realtà, ai diari social sarà offerto un nuovo pacchetto di impostazioni che permetterà agli utenti di selezionare un determinato insieme di contatti che non potrà accedere al lato pubblico del profilo. Ad esempio, si potrà aprire la ricerca ai soli amici piuttosto che limitare la visibilità di uno specifico contenuto pubblicato in bacheca.
“Rimuoviamo le impostazioni perché non risultano utili come un tempo – si legge nel breve testo dell’avviso che Facebook sta facendo circolare tra i suoi utenti di lingua inglese – Ora ci sono modi migliori per gestire la privacy”. Il social network disattiverà in automatico la feature, avvisando i suoi utenti con una nota informativa.
[GARD]

Fonte: punto-informatico – Mauro Vecchio

Share Button