gestore del sito responsabile dei commenti


La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo ha condannato il gestore di un sito estone per alcuni commenti, ritenuti diffamatori, a un articolo pubblicato sul sito di una società di navigazione, confermando la condanna della Corte dell’Estonia.

Secondo gli eurogiudici, il gestore del sito è l’unico che può stabilire le regole per i commentatori e  chi può rimuovere o tollerare i commenti stessi.

Al contrario gli utenti e chi si ritiene offeso non possono rimuovere i commenti; secondo questa sentenza il gestore del sito si assumerebbe la responsabilità dei commenti, soprattutto nel caso in cui dia la possibilità ai commentatori di rimanere anonimi.

Non si tratta, per il momento, di una sentenza definitiva: infatti una delle due parti potrà fare ricorso al Tribunale di grande istanza della Corte.

Il caso verrà ridiscusso da un collegio di cinque giudici. Per ora, comunque, la sentenza non cambia la legislazione nazionale di ogni Paese

[GARD]

[GARD]

Fonte: zeusnews.it

Share Button