Joomla Installazione


Soluzione 1 ci pensiamo noijoomla

E’ possibile delegarci l’installazione di Joomla al costo di € 10 + iva

In questo caso penseremo noi a tutto , riceverete User e Password per l’accesso al vostro pannello di controllo e comincerete subito a creare il vostro sito web per richiederci l’installazione è sufficiente l’invio di una mail a info@rdinformatica.com indicando il sito web dove installare Joomla

Soluzione 2 installazione manuale

Scarica Joomla!  da joomla.it e decomprimi i file nella root principale del server web (ad es: /htdocs).

D’ora in poi, tutto procederà velocemente, perchè l’installer di Joomla! lavorerà per te. Vai all’indirizzo del tuo sito web (ad esempio tuosito.it o localhost/tuacartella in locale) e partirà l’installazione guidata.

Passo 1 – Configurazione

L’installazione visualizza una schermata dove selezionare prima di tutto la lingua (solitamente è già selezionato l’italiano perchè viene riconosciuta la lingua del browser che si sta utilizzando).

La lingua scelta è in riferimento alla sola procedura di installazione e non alla lingua impostata nel sito al termine dell'installazione. 

Di seguito vengono richiesti i dati per la configurazione principale del sito:

  • Nome sito: questo nome apparirà nella barra del titolo della finestra del browser quando qualcuno accede al sito. Il nome viene anche usato in diversi altri luoghi, come nella mail di conferma agli utenti registrati. Per la nostra pagina di esempio, userò il nome Joomla! E’ comunque possibile tornare a modificare facilmente questo nome dalla configurazione di Joomla.
  • Descrizione: la descrizione del sito potrà essere modificata successivamente da Configurazione globale del sito e appare nel codice sorgente del sito come meta description
  • Email amministratore: inserire un’email valida per l’amministratore del sito
  • Nome utente amministratore: inserire un nome utente per l’amministratore del sito, evitare il nome admin e annotarlo
  • Password amministratore: inserire la password per l’amministratore del sito, annotarla
  • Conferma Password amministratore: inserire nuovamente la password per l’amministratore del sito

Passo 2 – Configurazione database

Nella configurazione database, saranno richiesti i parametri di base .

Immettere i seguenti valori nella propria installazione:

  • Tipo di database: generalmente è “MySQL”
  • Nome Host: è localhost
  • Nome utente: inserisci root se stai effettuando una installazione di test su il tuo server locale, oppure fai riferimento ai dati forniti
  • Password: fai riferimento ai dati forniti
  • Nome database: puoi inserire un qualsiasi nome di database e verrà automaticamente creato da Joomla
  • Prefisso tabelle: il prefisso delle tabelle in MySQL è molto comodo. Viene scritto davanti ad ogni nome della tabella generata dall’installer. Come impostazione predefinita, l’installer lo crea in modo casuale, come a2fd5_ . Questo per un semplice motivo. A volte si può avere solo un database MySQL dal proprio provider. Se vuoi eseguire due o più siti Joomla!, avrei un problema, in quanto le tabelle non si differenziano le une dalle altre. Con il prefisso è possibile distinguere diverse tabelle (w01client_ o w02client_). Qui, dovresti utilizzare la predefinita a2fd5_. Il prefisso viene usato anche per indicare i dati salvati (bak_); guardate sopra.
  • Processa database vecchio: in caso il prefisso delle tabelle sia lo stesso utilizzato da altre tabelle del database già esistenti, selezionando ‘Salva’ le tabelle esistenti verranno rinominate in bak_, selezionando ‘Elimina’ verranno eliminate.

Passo 3 – FTP

Se i file non hanno i permessi corretti, apparirà il passo 3 FTP, al fine di evitare problemi con i permessi di accesso. Se i permessi dei file vengono correttamente impostati, questo passo dell’installazione di Joomla sparisce. Nel caso in cui non abbia la possibilità di ripristinare i permessi, hai la possibilità di usare le funzioni FTP  per l’upload e la gestione dei file
E' vivamente consigliato non completare quei parametri, lasciarli pure vuoti e non abilitare mai l'FTP layer. 
Nata come impostazione per quei server che non supportano a pieno il CMS Joomla il suo utilizzo può generare problemi di funzionamento nell'utilizzo di Joomla!

Passo 4 – Riepilogo dati

Installazione dei dati esempio

Joomla! permette (e fortemente consigliata ai principianti) l’installazione dei dati di esempio. Selezionare uno dei dati di esempio disponibili (nella versione localizzata italiana sono presenti anche i dati di esempio italiani) oppure nessuno (necessario per la creazione automatica di un sito base in multilingua). L’installer caricherà i dati nel database.

Fare clic sul pulsante Installa e i dati saranno trasferiti.

Riepilogo dati

In questa schermata sono presenti anche i dati riepilogativi della propria installazione di Joomla! E’ possibile rivedere i dati inseriti nelle precedenti fasi dell’installazione e se nella Configurazione email si seleziona Sì, questi verranno inviati anche all’email dell’amministratore. I controlli pre-installazione aiutano a verificare se l’ambiente server è adatto per l’installazione di Joomla! oppure no.

Se alcuni elementi nella lista non sono supportati (indicati come No) devono essere prese adeguate misure per correggerne lo stato. Non potrai installare Joomla!® finchè non verranno rispettati i requisiti. A seconda della configurazione, ci possono essere differenze. L’installer di Joomla! considera le impostazioni di configurazione del server web (nel nostro caso Apache), PHP e il sistema operativo. Quando si usano sistemi Unix (Linux, Mac OS X), si deve prestare attenzione ai permessi dei file. Questo è particolarmente importante per il file configuration.php. Questo file viene generato alla fine dell’installazione con i propri valori personali. Se l’installer non riesce a scrivere nella cartella, Joomla! vi chiederà di creare manualmente il file al termine della procedura di installazione.

Le impostazioni raccomandate assicurano una piena compatibilità con Joomla! In ogni caso, Joomla!® potrebbe anche funzionare se le impostazioni non corrispondessero pienamente alla configurazione raccomandata. In particolare raccomandiamo di controllare che il Safe Mode, File Uploads e Native ZIP support siano impostati su Off.

Fine: Completamento installazione

Nell’ultima fase ci saranno le congratulazioni per aver installato con successo Joomla! .

Vedrai anche un avviso in giallo che ti chiederà di cancellare la cartella ‘installation’. Nel caso in cui tu voglia configurare il sito per il multilingua, non cancellare questa cartella ma clicca sul pulsante Fasi opzionali: Installazione lingue e procedi con la Creazione automatica di un sito base in multilingua.

Nel caso in cui tu voglia iniziare ad utilizzare il sito senza configurare il multilingua, clicca sul pulsante Sito (lato pubblico) 
o sul pulsante Pannello amministrativo (interfaccia amministratore). Vai avanti e dai un’occhiata al nuovo sito appena creato . 

Nel caso in cui non sia stata cancellata la cartella installazione, riceverai di nuovo un avviso amichevole che ti rimanderà ad aggiornare la pagina.

Nota: E’ stato creato il file configuration.php nella cartella che contiene i file di Joomla. Se vuoi ripetere l’installazione, dovrai eliminare il file configuration.php prima di ripristinare la cartella installation. L’installer di Joomla! si avvierà di nuovo quando nel browser andrete all’indirizzo dove si trovano i file di Joomla!

Creazione automatica di un sito base in multilingua

Prima di eliminare la cartella installation puoi installare altre lingue cliccando sul pulsante Fasi opzionali: Installazione lingue .

Installa lingue

Scegli la lingua che desideri installare e clicca sul pulsante Avanti

Scegli la lingua predefinita

Per attivare il multilingua cliccare sul pulsante Sì, automaticamente appariranno altre opzioni, tra cui quella consigliata dell’installazione del contenuti localizzati.

Selezionare la lingua predefinita per il lato amministrativo e quella per il lato pubblico di Joomla!

Cliccare su Avanti e attendere che vengano caricate le lingue e i contenuti localizzati.

Conclusione

Al termine della procedura si tornerà ad una schermata di fine installazione simile alla precedente, dove viene ricordato di rimuovere la cartella installation.

Share Button