Truffa che avverte che la casella di posta ha preso un virus


L’email dei truffatori avverte che la casella di posta ha preso un virus mentre si guardavano siti porno. La minaccia è di diffondere la notizia ai contatti personali se non verrà pagata una certa cifra

Allerta estorsione online con la trappola del ricatto: avete guardato un sito per soli adulti, diffonderemo i dati. La Polizia Postale informa che niente di tutto questo è reale o possibile, che è in corso una massiva attività di invio massiccio e indiscriminato di messaggi di posta elettronica (spamming) a scopo estorsivo. Funziona così: vengono inoltrate email in cui gli utenti vengono informati dell’hackeraggio del proprio account di posta elettronica ad opera di un gruppo internazionale di criminali. Tale email comunica che l’account è stato “bucato” con un  virus mentre venivano visitati siti per adulti; da qui la minaccia di divulgare a tutti il tipo di sito visitato e la conseguente richiesta di denaro in criptovaluta.

“Attenzione – avverte la Polizia Postale – Nulla di tutto ciò è reale: rappresenta un’invenzione dell’autore del reato, elaborata al solo scopo di gettarci nel panico ed indurci a pagare la somma illecita: è tecnicamente impossibile, infatti, che chiunque, pur se entrato abusivamente nella nostra casella di posta elettronica, abbia potuto, per ciò solo, installare un virus in grado di assumere il controllo del nostro dispositivo, attivando la webcam o rubando i nostri dati”.

La Polizia Postale raccomanda di mantenere la calma poiché il criminale non dispone in realtà di alcun filmato che ci ritrae in atteggiamenti intimi né, con tutta probabilità, delle password dei profili social da cui ricavare la lista di nostri amici o parenti; di non pagare alcun riscatto poiché anche quando il criminale dispone effettivamente di nostri dati informatici, pagare il riscatto determina quale unico effetto un accanimento nelle richieste estorsive.

La Polizia consiglia inoltre di proteggere  la nostra email (ed in generale i nostri account virtuali): cambiare la password, se non si è già provveduto a farlo, impostando password complesse; non utilizzare mai la stessa password per più profili


è possibile cambiare le password delle mail accedendo al vostro webmail


Accesso diretto alla WebMail 

se avete ricevuto la mail dalla Vostra stessa casella di posta non significa nulla

Inviare mail con il proprio mittente non comporta la violazione dell’account è una tecnica nota e purtroppo molto usata  e si chiama Spoofing

Lo spoofing è una tecnica adottata da un hacker per impersonare un dispositivo o un utente.
L’azione viene fatta da server esterno senza aver violato la casella di posta dell’utente
I motivi che si celano dietro questo tipo di attività sono diversi: Invio di materiale illegale o fraudolento, tentativo di furto di dati sensibili, come i codici di accesso a servizi di online banking o password di vario tipo.


Per verificare il PC da una possibile infezione

Possiamo suggerire per la rimozione utilizzando questi strumenti

Collegandosi a: http://www.malwarebytes.org/

È possibile scaricare la versione gratuita ed eseguire la scansione

Scaricabile da: https://adwcleaner.it.uptodown.com/windows

È possibile scaricare la versione gratuita ed eseguire la scansione

Share Button